01 Apr 2011

Ora sul set.

News No Comments

Prima di un ciak.

28 Mar 2011

Riflessioni in sala interrogatori

News No Comments

Adesso dallo specchio che guarda in sala interrogatori.

20110328-113305.jpg

28 Mar 2011

Sul set un’ora prima.

News 4 Comments

Mi ero ormai abituato a svegliarmi con il sole che era già sorto. Ora con l’ora legale, al suono della sveglia l’alba era ancora lontana, e l’allodola e non l’usignolo cantava ancora sul melograno del mio terrazzo (shakespeare, Giulietta e Romeo). Sono arrivato sul set un’ora prima e a giudicare dalle facce di chi incontro a Cinecittà, questo week end non è riuscito a metabolizzare l’ora legale. Coraggio!.

20110328-075859.jpg

26 Mar 2011

L’orologio che segna sempre l’ora giusta!

News 2 Comments

Questo è un orologio magico. Una volta era un orologio come gli altri, ma è bastato togliergli le batterie ed è diventato speciale. Segna sempre l’ora che si vuole. Le tre? E le tre siano! Le diciassette? Ed ecco le diciassette materializzarsi sul quadrante. Un orologio che vi evita di arrivare in ritardo e vi fa andare via quando volete. Così si possono assaporare di più centellinandoli i momenti che meritano e scorrere quelli noiosi. Queste cose però, funzionano solo sul set, nel mondo della finzione, non nella vita. Però questa notte la magia la potete fare anche voi. infatti alle due di notte potrete spostare il vostro orologio avanti di un’ora e le giornate di colpo si allungheranno e il buio sarà spinto ancora un po’ più in là. Non dimenticatevi dell’ora legale. Buonanotte!

 

25 Mar 2011

La mattina in guardiola.

News 1 Comment

La guardiola è stretta ma le scene no, sono molto divertenti. Questa mattina ridiamo.

20110325-091135.jpg

24 Mar 2011

Continua la conoscenza con chi fa il film

News 4 Comments

La squadra macchinisti.

Il caposquadra Alessio Lampazzi, Valter Pavia e Fabrizio Fanì, oggi in ufficio commissario (anzi, Vicequestore aggiunto) prima dell’ultima scena della giornata.

24 Mar 2011

I luciferi di Distretto (chi fa il film)

News 4 Comments

Ecco gli elettricisti di Distretto. Carlo Catini con in mano il faro Mizar, suo fratello Manolo e Marco Porto.

20110324-104950.jpg

24 Mar 2011

Oggi a Distretto si interroga!

News No Comments

Giornata di grandi interrogatori. Confessioni in arrivo? E’ divertente, girare gli interrogatori. Macchina a mano che indaga tra le pieghe degli occhi di chi tenta di mentire e specchio che cela i nostri che guardano. Le scene in questo ambiente risultano sempre efficaci e cariche di tensione. Luce radente e modi spicci. Si inizia!

21 Mar 2011

Ho mangiato troppo a pausa. Ci vogliono dodici caffè per ricominciare!

News 3 Comments

Non che il cestino fosse particolarmente buono, quello raramente o quasi mai capita, piuttosto l’energie spese durante la mattinata hanno richiesto calorie maggiori.
Il caso di puntata che stiamo girando è molto intrigante e ha richiami che portano nel passato e dal passato ritornano alla nostra attualità, di tutti i giorni. Poco chiaro? Meno male, non posso svelare niente, ma vi assicuro che i “gialli” sono davvero molto ben costruiti.
Oggi pomeriggio continueremo con questi suoni che riecheggiano dal passato. Basta, sto dicendo troppo. Buon lavoro a tutti quelli che leggeranno.

20 Mar 2011

Domani, primo giorno di primavera, inizia la quarta settimana di riprese. (più due giorni)

News 2 Comments

Il tempo quando giri scorre velocissimo. Così veloce che non ti basta mai. Ne vorresti sempre di più per parlare con gli attori prima della scena, per concordare con il direttore della fotografia l’atmosfera giusta, con l’operatore il giusto taglio da dare all’inquadratura che stai girando. Ma non puoi. il tempo viaggia su un binario parallelo alla tua volontà e non riesci mai a piegarlo verso di te. Quando si gira, i giorni che formano la settimana di lavoro, tendono a fondersi l’uno con l’altro fino a diventare un’unica giornata lunghissima interminabile. I visi delle persone che vedi ogni giorno della troupe diventano senza retorica, “familiari”, ne riconosci i cambiamenti d’umore, ti accorgi dei vestitii che ognuno predilige nel corso delle settimane. Le magliette a cui uno è affezionato e tende a rimettere più volte rispetto alle altre, le scarpe da cui uno non si staccherebbe mai. (e dovrebbe!)I cappelli, i cappotti e poi c’è chi invece non ha mai freddo e sta in maniche corte tutto l’anno. Un lavoro come si dice “a tempo pieno”, lungo quaranta settimane. Una sorta di “grande fratello”, senza le eliminazioni e con un una “mission” leggermente più nobile e ambizioni e aneliti personali eticamente differenti. Domani è il primo giorno di primavera!!!

Rss Feed Tweeter button Facebook button Flickr button Youtube button